The page you're viewing is for Italian (EMEA) region.

Investors

The page you're viewing is for Italian (EMEA) region.

Tendenze dei Data Center nel 2018: L'Alta Densità non può più aspettare


La crescita delle densità di potenza dei rack è una delle cinque tendenze messe in luce da Vertiv per il 2018, ma parlare di data center ad alta densità non è certo un argomento nuovo. Infatti, alcuni anni fa, avevamo evidenziato le previsioni degli esperti che prevedevano densità di potenza di 52 kilowatt (kW) per rack entro il 2025. Si può discutere se l'industria arriverà o meno a tali estremi nei prossimi sette anni, ma è indubbio che la densità dei data center stia aumentando.

Con rack da 10 kW che stanno diventando la norma nell'ecosistema odierno dei data center - arrivando addirittura a 15 e 25 kW in alcune strutture hyperscale - siamo già entrati nella fascia dell'alta densità, che secondo AFCOM è quella che va dagli 8 ai 15 kW. Di fatto, in Vertiv avvertiamo una forte domanda dal settore delle telecomunicazioni per soddisfare le esigenze di raffreddamento di rack OCP da circa 20 kW. Con l'aumento della domanda IT, lo spazio dei data center rimane un fattore prezioso e diventano sempre più diffusi i sistemi informatici iper-convergenti, una tendenza che è destinata a continuare nel 2018 e oltre.

Espansione Senza lo Spazio

Prima che venissero introdotte soluzioni ad alta densità, crescere per aggiungere potenza così da poter far fronte alla domanda di dati, significava anche necessità di più spazio. Ora, i rack ad alta densità consentono di ottimizzare lo spazio esistente senza dover espandere o rivedere completamente le infrastrutture. Di conseguenza, i data center e le imprese hanno l'opportunità di ridimensionare, destinare lo spazio appena liberato ad altre apparecchiature o creare più spazio per crescere ed espandersi in futuro secondo necessità.

Questa è una buona notizia per i data center aziendali che cercano di consolidare e riconfigurare le risorse IT interne e per i provider di colocation, dato che ogni metro quadrato di spazio del data center ora ha un potenziale di reddito più elevato.

Restate “Cool”

L'aumento della potenza si accompagna però a una grande responsabilità. Non è così semplice come sostituire vecchi rack con rack ad alta densità nuovi e migliori. Aumentando la quantità di potenza che passa attraverso uno spazio definito, aumenterà anche il calore generato.

Per contrastare questo fenomeno ed evitare prestazioni scadenti dell'apparecchiatura, è necessario effettuare adattamenti del cooling (raffreddamento). Si può andare dai tradizionali corridoi caldi e freddi a soluzioni emergenti che utilizzano il raffreddamento a liquido, come ad esempio scambiatori di calore su porta posteriore in grado di ridurre il consumo energetico per il cooling dei rack e del data center nel suo complesso, o anche per il raffreddamento a livello di chip. Anche se cambiamenti come questi possono richiedere alcune messe a punto iniziali, le architetture di adaptive cooling (raffreddamento adattivo) in ultima analisi possono fornire la flessibilità necessaria per crescere man mano che cambiano le densità.

Smart devices (dispositivi intelligenti), smart cities (città intelligenti), cloud computing e Internet of Things: nessuno di questi avrà un enorme impatto nel breve e probabilmente crescerà solo negli anni a venire. La potenza ad alta densità è solo uno dei modi in cui i data center possono tenere il passo.

INVESTORS
Presentazione

Lingua & Ubicazione